• Valentina Poletti

Il Sogno


Anni fa, quando mi trovavo nel mezzo della mia relazione più tossica, un giorno migliore degli altri mi sono svegliata dopo aver dormito molto profondamente e aver fatto un sogno meraviglioso. Lo ricordo tutt’ora come se fosse ieri, e quel sogno mi ha cambiato la vita. Stavo dormendo nel letto della mia casa, una casetta di legno chiaro, e mi stavo svegliando con la brezza fresca che arrivava dalla terrazza/finestra enorme che dava sul giardino e che sostituiva una parete, le tende bianche semi trasparenti svolazzavano muovendo la luce brillante del sole. Aprivo gli occhi e alzandomi mi dirigevo verso la finestra che era completamente aperta e che dava direttamente su un giardino aperto, senza recinto, che si fondeva con l’immenso prato di una valle stupenda tutt’intorno. Uscivo da questa casa e vedevo tale valle estendersi, come una radura stupenda, verde che luccicava sotto il sole, piena di piante e fiori, e circondata da montagne più’ in la’. Questa valle si estendeva fino a perdita d’occhio, ed era fiancheggiata da montagne verdi da un lato e l’altro. In mezzo scorreva un fiume dall’acqua limpida e cristallina. Sulle pareti della valle vi erano diversi sentieri e casette di legno come la mia, in piccoli gruppetti dove vivevano altre persone, molte delle quali erano fuori come me, e si divertivano ed esploravano la natura circostante ridendo. Era come se tutte queste persone avessero colto la vera essenza della vita, avessero capito la bellezza immensa che la natura offriva loro e non avessero bisogno di null’altro per essere felice. Ricordo la sensazione di quel sogno, la sensazione più’ bella che io avessi mai vissuto fino a quel momento.

La cosa peculiare di questo sogno e che faceva parte di tutta una serie di sogni che facevo da anni in quel periodo, che andavano avanti come una sorta di serie TV, concatenandosi uno all’altro: era come se vivessi una realta’ parallela di notte, la quale era molto più’ meravigliosa della realta’ in cui vivevo. Era una realta’ fatta di posti stupendi, stupefacenti, di persone diverse ma sempre umane e gentili, di posti particolari e di avventure straordinarie.

E non molto tempo dopo aver fatto quel sogno, quando ho fatto la promessa a me stessa che d’ora in poi avrei sempre seguito il mio cuore dovunque mi avrebbe portato, e avrei fatto le cose sempre per passione e ispirazione, non più’ per obbligo, ho realizzato quel sogno. La mia vita reale e’ diventata la vita che sognavo in quei sogni. E non mi sono dovuta ‘sforzare’, ho dovuto semplicemente permettere a quei sogni di realizzarsi.. perché’ il mio inconscio li aveva già’ creati.

Spesso quando pensiamo ai sogni li riteniamo una illusione mentale di poco significato, ma la mia esperienza di vita mi ha detto tutt’altro. Per me i sogni sono un’elemento fondamentale del percorso di crescita, essi infatti sono il nostro subconscio che si esprime liberamente, rivelando i nostri desideri e piani più’ profondi, ma anche preparandoci per le difficolta’ della nostra vita e i traumi irrisolti. E quindi ascolto sempre i miei sogni con molta attenzione, perché’ mi danno tante utili informazioni per la mia vita.

256 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

© 2016-2020 Valentina Poletti. All Rights Reserved - No. 25, Alley 441, Lane 150, Section 5, Xinyi Road, Taipei City 110

 Terms and Conditions - Privacy Policy - Cookie Policy - Disclaimer