• Valentina Poletti

Isolamento

I nostri antenati vivevano in comunita' e per un ottimo motivo. L'essere umano e' un'animale sociale, la comunita' e' il fulcro sociale fondamentale per una societa' funzionale. Ma negli ultimi decenni le cose sono molto cambiate. Ora le comunita' sono diventate scarse, e spesso si limitano ad incontri occasionali per attivita' di diverso tipo. La comunita' di base, il pilastro del nostro funzionamento sociale, si sta sgretolando. Ora il fulcro sociale e' diventata la famiglia, che anch'essa si sta sempre di piu' rimpicciolendo. Dai nuclei multi-famigliari, alla famiglia numerosa, alla famiglia di tre persone, al genitore single, all'individuo. Un numero spavendoso di persone vive da sola. Ma perche' questo? Perche' ci stiamo separando, dividendo? Di cosa abbiamo paura? In passato molte famiglie vivevano insieme, dividendo spazi di vita comuni, come la cucina, la sala, e passando molto tempo in comune. Oggi viviamo in spazi sempre piu' grandi e sempre piu' vuoti. Le persone anziane, un tempo erano sostenute dal resto della famiglia, vivendo in casa con loro. Oggi gli anziani vengono mandati in ospizi, dove vengono trattati tuttalpiu' come pazienti, nel peggior caso come oggetti. Quelli piu' fortunati vivono in case o appartamenti da soli, con magari qualche visita ogni tanto. Intanto genitori troppo occupati per stare con i figli affittano babysitter e altri estranei per prendersi cura dei loro bambini. Bambini soli, anziani soli. Eppure sappiamo quali sono i grandi vantaggi di esporrei bambini ai loro nonni. L'intimita' e' diventata una cosa sempre piu' scarsa. Mentre in passato si condivideva tutto con famigliari, amici, vicini di casa, oggi l'intimita' ed il contatto fisico sono pressoche' limitati al partner - per chi e' abbastanza fortunato ad averne uno. Con gli amici e' considerato un taboo. In diverse culture occidentali, come l'Italia e la Svizzera, i rapporti stretti sono limitati esclusivamente ai famigliari: e' raro che si instaurino rapporti importanti in amicizia. E persino in famiglia le distanze sono enormi: fratelli che non si conoscono, genitori e figli freddi e distanti tra di loro. E poi c'e' il fenomeno piu' isolante di tutti: un fenomeno che sta crescendo con una velocita' preoccupante nelle societa' consumistica, il fenomeno cosi' chiamato narcicismo. Persone che si isolano completamente da se stessi, vivendo in una realta' immaginaria, e rimanendo emotivamente distaccati da chiunque. Come siamo arrivati a questo? E perche'?

28 visualizzazioni0 commenti

© 2016-2020 Valentina Poletti. All Rights Reserved - No. 25, Alley 441, Lane 150, Section 5, Xinyi Road, Taipei City 110

 Terms and Conditions - Privacy Policy - Cookie Policy - Disclaimer